Umbria jazz

Nato come festa itinerante per le piazze della regione, oggi Umbria Jazz vanta un cartellone di tutto rispetto che ha visto salire sul palco artisti di fama internazionale.

Da Miles Davis a Lionel Hampton, da Dedee Bridgewater a Paolo Conte, tutti i più grandi nomi del jazz internazionale hanno calcato questo palcoscenico fatto di spazi unici come la Chiesa di San Francesco al Prato, il Duomo e la Basilica di San Pietro.

Dal 2003 i concerti si tengono presso l’arena del Santa Giuliana, con nomi quali Ornette Coleman, Van Morrison, Bobby McFerrin, gli Earth, Wind & Fire, James Brown e i Manhattan Transfer. Altri concerti si tengono al settecentesco Teatro del Pavone (Sarah Vaughan, 1984), al teatro comunale Morlacchi (Caetano Veloso), presso la duecentesca chiesa di San Francesco al Prato (Gil Evans, Carmen McRae, la Liberation Music Orchestra), all’oratorio filippino di Santa Cecilia, nella sala Podiani della Galleria nazionale dell’Umbria, nel duomo di Perugia (i cori Gospel), nella basilica di San Pietro (Jan Garbarek e Hilliard Ensemble per il progetto Officium) e nello stadio Renato Curi (Miles Davis nel 1984 e Sting nel 1987).

Nel 1997 un concerto viene spostato a Villa Fidelia di Spello (Eric Clapton).

Per i concerti gratuiti, si usano piazza IV Novembre e i giardini Carducci.

Utilizzando il sito o continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi